L’Hinterreggio cambia registro e intensifica i rapporti di collaborazione con la Reggina: il punto sul mercato

hinterreggiodi Nino Neri - L’imput lanciato sin da subito da parte della nuova proprietà dell’Hinterreggio è stato quello di riallacciare i rapporti con le altre squadre, anche,  minori  della città , intensificare i rapporti di collaborazione con la Reggina, e  soprattutto   non pensare  di essere arrivato perché se chi  pensa questo sa che il peggio è sempre dietro l’angolo. L’Hinterreggio da questo punto di vista,  sta cambiando registro  appunto per non ripetere più gli errori del passato. Il secondo aspetto riguarda il nuovo modo di comunicare e collaborare con la prima realtà calcistica della città, la Reggina. Infatti , grazie a questi nuovi rapporti la società del patron Foti ha trasferito con la formula del prestito il giovanissimo difensore centrale Cianci, classe 94  ( la passata stagione a Pontedera), nelle prossime  toccherà invece a Carroccio e Pontillo. Tre ragazzi, quindi, molto   interessanti  del vivaio amaranto,  che la Società del patron Foti ha inteso trasferire all’Hinterreggio “fiutando” sin da subito  il progetto importante inteso come valorizzazione di giovani che la Società del Presidente Cacozza intende portare avanti. Nulla da fare invece per il bomber Zampaglione ( la sua è stata una toccata e fuga dalla viterbese).  L’ha spuntata la Gioiese che, evidentemente rispetto alla compagine reggina ha  fatto un’offerta  irripetibile per il calciatore , al momento improponibile  per le casse della Società reggina, soprattutto in un momento di grave crisi economica che sta attraverso il paese ed in particolare modo il calcio.  Nino Chirico delegato dalla Società per allestire  l’organico è già sulle tracce di un importante attaccante di categoria sul quale si preferisce mantenere il massimo riservo essendo un calciatore che negli ultimi anni di serie D ha sempre superato di parecchio la doppia cifra. Nella giornata di oggi sino stati affrontati  i problemi con parecchi under che hanno chiesto espressamente alla Società di voler andare via e che invece  la proprietà li considera  incedibili  anche per via della giovane età. E’ il caso del portiere Parisi il quale è sempre con la valigia  pronta destinazione Lecce considerato  le incertezze che lo stesso ha lamentato dal punto di vista organizzativo ed economico.  Vuole andare via anche Giulio Puntoriere la Vibonese è  sempre lì ad aspettare pronta ad accoglierlo a braccia aperte. Al momento, quindi , ancora qualche incertezza per quello che riguarda la composizione della squadra che entro questo fine settimana dovrà essere completata, e sicuramente rafforzata, valutando anche gli impegni ristretti  di coppa ( 31 Agosto) e la prima di campionato ( 7 Settembre).