Legalitalia, R. Scopelliti va oltre Papa Francesco: “scomunica non solo per i mafiosi, anche per chi li accetta”

Legalitalia11Il meeting di Legalitàlia lo inaugura, almeno simbolicamente, Rosanna Scopelliti: “E’ strano sentire gioia, provare sensazioni positive, quando ricordiamo qualcuno ammazzato dalla mafia. Da qualche anno a questa parte le giornate che conducono al 9 agosto sono sì giornate amare per me, ma sono anche giornate di speranza, giornate in cui penso che il sacrificio di mio padre non è stato inutile. E questo lo devo ad Aldo Pecora e ai ragazzi di Ammazatecitutti”.

Legalitalia10Centrale la parte in cui la figlia del magistrato sottolinea come il padre, lungi dall’essere eroe, ha vissuto la quotidianità delle sue scelte con il rigore morale che contraddistingue gli uomini integerrimi: uomini semplici e servitori dello Stato, che in divisa o in toga hanno sacrificato la loro vita per la pulizia delle istituzioni.

Non manca una nota di biasimo nei confronti di quanti hanno disertato l’evento: “Nel silenzio delle ferie, la ndrangheta non ha mai smesso di lavorare” afferma Scopelliti, ricordando come la scomunica di Papa Francesco ha sì un valore simbolico, ma dovrebbe essere estesa anche a chi ha accettato la logica criminale di Cosa Nostra, perfino con semplici omissioni.