Gioia Tauro (RC): protesta lavoratori contro il ritardo del pagamento degli ammortizzatori sociali

protesta-rotonda-autostrada-300x225Risale solo a venerdì scorso la protesta messa in atto da un centinaio di lavoratori in mobilità, prima pacifica di fronte alla sede dell’Inps di Palmi, poi diventata più “accesa” con l’occupazione dello svincolo dell’Autostrada A3 della stessa cittadina calabrese, contro i ritardi nella liquidazione in loro favore degli ammortizzatori in deroga; la stessa contestazione si è spostata oggi a Gioia Tauro, dove da questa mattina un gruppo di lavoratori che da mesi non ricevono la cassa integrazione e la mobilità stanno protestando alla rotonda sita a pochi metri di distanza dallo svincolo autostradale di Gioia.

È dal marzo del 2013 che a queste persone non viene pagata la mobilità, e la cassa integrazione è ferma allo stesso mese del 2014.

Sono delusi, amareggiati, arrabbiati, i manifestanti, che insieme ai sindacalisti della Cgil, minacciano di inasprire ancora di più la protesta in caso di risposte negative o nulle; la loro speranza è quella di ottenere almeno il pagamento di una parte degli arretrati.