Emergenza immigrati, il sindaco di Messina Accorinti: “non si perda il senso di accoglienza per la paura”

Renato Accorinti 02Non è possibile perdere il senso dell’accoglienza per la paura. Che ci siano i controlli e’ un discorso ma perdere il senso dell’umanità e’ una idea che non condivido. Non comprometterei mai il senso dell’accoglienza“. Lo afferma all’Adnkronos il sindaco di Messina, Renato Accorinti, su quanto affermato da Mariastella Gelmini, vice capogruppo vicario di Forza Italia alla Camera, che ha invitato il governo a rivedere il piano accoglienza degli immigrati in merito all’allarme terrorismo. Secondo Accorinti, il sindaco ‘scalzo’ con la maglietta ‘Free Tibet’, “e’ facile parlare quando si è nella posizione del privilegio o dove non c’è il problema. Posso solo immaginare invece come vivono quelle persone costrette a lasciare il loro paese a causa della guerra. Come dico sempre- evidenzia- sulla questione immigrati noi in Occidente vediamo solo l’ultimo fotogramma del film, ovvero, quando arrivano qui. Al di la’ del pericolo di affrontare il mare, bisognerebbe guardare alla sofferenza e ai problemi enormi vissuti da queste persone nei loro paesi. Problemi spesso causati dall’occidente…”. “Con tutte le paure e i timori del terrorismo – conclude- non possiamo togliere quell’ultima parte importante rimasta al nostro Paese: l’umanità”.