fbpx

Nuovo caso di “inchino” a Rizziconi (Rc): la Dda indaga

/

imagesNuovo fascicolo aperto dalla Direzione distrettuale antimafia di Reggio sull questione “inchino”. Ad andare sotto i riflettori la processione di San Teodoro Martire a Rizziconi, nel reggino, dove, pare, ci sia stato un inchino simile a quello di Oppido, nello processione dello scorso anno, dinanzi la casa del boss Teodoro Crea, capomandamento della città, potente “uomo d’affari” della ‘ndrangheta della Piana di Gioia Tauro. L’uomo, ormai, anziano, è detenuto in regime di 41 bis. Dopo Oppido, San Procopio, Scido, gli inquirenti, con a capo il procuratore Cafiero de Raho, aprono un nuovo filone, per andare in fondo ad una tardizione decennale, in cui mafia e religiosità si combinano in un mix pericoloso ed inquietante.