Barcellona (ME): Rifondazione comunista sulle dichiarazioni del pentito D’Amico ‘passo importante’

Foto aula vuota del Tribunale del Palazzo di giustizi di Catania con scritta La Legge e' uguale per tuttiLe recenti dichiarazioni del “pentito” D’Amico sembrano fare luce su tante delle zone d’ombra di cui Barcellona è stata prigioniera negli ultimi 20 anni. Passi importanti, che senza il lavoro assiduo di magistratura e forze dell’ordine, e della diffusione capillare di una cultura dell’antimafia, oggi non si sarebbero compiuti.”

Tanto deve essere ancora fatto, ma noi del Circolo Nino Pino Balotta, come Comunisti e come Barcellonesi, non possiamo che essere fiduciosi e ottimisti. La lotta alla mafia, come ogni lotta, è qualcosa che richiede tempo, pazienza, capacità, e un’imprescindibile visione di lungo periodo.  Nella Barcellona di domani, quella  che tutti noi vogliamo e che le forze sane del territorio devono impegnarsi a costruirsi, tutto questo sarà un ricordo.”