Barcellona (Me), tesserati PD: “dichiarazioni su collaborazione con Collica faranno fallire progetto politico”

Barcellona_Pozzo_di_Gotto_Il_Municipio“Le recenti dichiarazioni che si sono susseguite in questi giorni, relative alla collaborazione del PD con la Giunta Collica, rischiano di far fallire un progetto politico faticosamente acquisito in questi mesi. Culminate, da una parte, con una mozione precongressuale di maggioranza siglata da due circoli del PD e dalla Associazione Big Bang e da un documento firmato congiuntamente dal Sindaco e dal PD, dall’altra con un passo indietro, non concertato e quindi non condiviso, del nostro segretario”. Così in una nota i tesserati del Partito Democratico di Barcellona Pozzo di Gotto Nino Chillemi, Aiuto Fazio, Giuseppe Maiuri, Mario Presti, Antoniele Imbesi, Bernardo Dell’Aglio, Franco Caliri, Beppe Iacono, Valentina Maiorana, Carmelo Milone, Franco Salvadore, Pino Maniscalco, Carmelo Costa, Alessandro Torre, Simona Munafò, Massimo Chiofalo, Zacone Maria, Sebastiano Mandanici, Rosario Caracciolo, Domenico Genovese.

“Continuiamo a ritenere utile – prosegue la nota -, per la nostra città, unire le forze di centrosinistra per una unità di intenti e di programmi, coniugando il PD al centrosinistra e per continuare a sostenere la Giunta Collica ed il suo progetto integrandolo e rilanciandolo; progetto espressione di una politica “dal basso” , che ha messo insieme movimenti, associazioni, società civile e forze politiche del centrosinistra;un progetto quello di “Voltiamo Pagina” che si è rivelato vincente agli occhi degli elettori. Il Pd è un partito e di governo, ma a Barcellona PG , non può essere il partito dell’uno contro l’altro, o degli interessi individuali, ma il partito della base, degli iscritti, dei simpatizzanti, degli elettori e anche espressione culturale di un nuovo modo di fare e intendere la politica, vista come “bene comune”. Noi auspichiamo che le parti in campo facciano un ulteriore sforzo di dialogo e di riflessione. Perché l’obiettivo è molto importante e di “servizio” alle tante esigenze della nostra città. Continueremo ad impegnarci affinchè i nostri compagni ed amici di partito dei quattro circoli facciano altrettanto. Il PD, nei suoi gruppi dirigenti, e consiliari, non ha mai ritenuto di dover interrompere il dialogo così bruscamente per questo ci auguriamo che il confronto con l’Amministrazione possa essere ripreso nonostante le difficoltà fin qui manifestatesi da entrambe le parti. Crediamo che le posizioni personali, gli ultimatum o le incomprensioni non siano più opportune. Per questo chiediamo a tutto il partito, ai dirigenti, ai consiglieri comunali, alle presidenze dei quattro circoli, ma soprattutto alla base e agli iscritti del nostro partito di poter riprendere un dialogo interrotto. Riteniamo che il PD, anche per lo straordinario risultato elettorale ottenuto nelle ultime consultazioni, possa e debba farsi carico di una proposta di governo per la nostra città e che la sua collocazione politica naturale sia di far parte dell’alveo del centrosinistra per poter vincere politicamente tutte le destre. Tutto questo, in attesa che il Partito Democratico possa aprirsi ad una “fase nuova” e di rinnovamento, per poter rilanciare una propria “azione politica” verso il nostro territorio, la nostra città ed il proprio elettorato,per vivere una nuova stagione di responsabilità, di maturità politica e di cultura di governo e porsi politicamente degli obiettivi come quello di diventare il partito-guida della città”, conclude la nota dei tesserati PD.