A Piale (RC) il commosso ricordo del giudice Antonino Scopelliti: “qui oggi c’è lo Stato” [FOTO]

04Era il 9 agosto, come oggi, del 1991, 23 anni fa. Splendeva il sole e faceva caldo a Piale di Cannitello, proprio come oggi, in quel maledetto giorno di 23 anni fa. Il procuratore generale della Corte di Cassazione, Antonino Scopelliti, veniva freddato in un agguato di mafia, ma oggi dopo 23 anni continua a vivere sulle gambe dei calabresi onesti che combattono la criminalità con fatti concreti, come i ragazzi di Ammazzateci Tutti che anche quest’anno, per l’8° anno consecutivo, hanno promosso il meeting antimafia “Legalitalia” che stamattina ha ricordato proprio a Piale la figura del giudice ucciso in un agguato criminale.

Alla cerimonia ha partecipato una delegazione della Commissione parlamentare antimafia guidata dalla presidente Rosy Bindi e composta dai componenti Davide Mattiello, Rosanna Scopelliti (figlia del magistrato) e Enza Bruno Bossio. Presenti, il viceministro della Giustizia, Enrico Costa, il capo della Polizia, Alessandro Pansa. Dopo la celebrazione è partita la staffetta ciclistica “Pedalando sui luoghi della memoria del giudice Antonino Scopelliti” (a cura dell’A.S. Ciclobyke di Villa San Giovanni). Ecco le immagini (foto di Andrea Taverna):