fbpx

Raccolta differenziata: il sindaco di Cosenza alla riunione operativa per la formazione del personale

imagesE’ noto come il sindaco Mario Occhiuto ponga in primo piano, nell’ambito dell’attuazione del programma politico-amministrativo, la buona riuscita del sistema della raccolta differenziata. Un progetto rimodulato proprio dall’Esecutivo Occhiuto e che, in base agli ultimi dati aggiornati (che di recente sono valsi al Comune di Cosenza anche il premio ‘Comuni Ricicloni sezione Start up’ consegnato a Roma), ha consentito di raggiungere la stimolante percentuale del 50%.
Ora, esistono zone nelle quali la differenziata registra un’osservanza migliore da parte dei cittadini e zone in cui fisiologicamente il decollo del servizio è più problematico, come nel centro storico, dove particolari situazioni come ad esempio la difficoltà di risalire ai legittimi intestatari delle abitazioni, rendono spesso affannoso il rispetto delle regole.
Proprio nel centro storico, dunque, risiede la sfida maggiore rispetto agli altri quartieri dove gradualmente è stato esteso il servizio.
Ed è qui, nell’area antica, che l’Amministrazione comunale lancia il cosiddetto “Progetto per la premialità raccolta differenziata Zona franca”, ovvero un progetto sperimentale di misurazione puntuale dei conferimenti al sistema di raccolta da parte dei cittadini e di conseguente premialità, appunto, per i cittadini in base ai rifiuti conferiti in maniera differenziata. Tutto ciò anche in previsione di una prossima estensione della misurazione puntuale dei conferimenti a tutta la città per poter superare l’attuale regime di tassazione dei rifiuti (TARSU) e passare alla tariffazione puntuale.
Questa mattina, il sindaco Occhiuto ha voluto partecipare personalmente alla riunione operativa che si è svolta alla casa delle Culture con il personale del soggetto gestore che presto si recherà casa per casa, a Cosenza vecchia, a spiegare come funziona la raccolta punti che darà modo di ricevere dei buoni per la spesa a chi più saprà essere virtuoso nel differenziare i rifiuti.
“La formazione del personale addetto alla raccolta differenziata e in generale al ciclo dei rifiuti – ha detto Occhiuto – è fondamentale per trasmettere ai cittadini il giusto modo di far funzionare questa buona pratica urbana. Per questo motivo ho voluto incontrare personalmente i collaboratori di ‘Ecologia Oggi’ che seguiranno il progetto. E’ importante la comunicazione con cui si divulgano le informazioni così come pure la preparazione di chi si occupa del ritiro dei sacchetti nei giorni stabiliti. Crediamo che i cittadini abbiano bisogno di essere invogliati, ed in questo caso gli incentivi sono i voucher per la spesa che, di questi tempi, tornano utilissimi”.