fbpx

Palmi (RC), accusa di tentata estorsione: assolti Salvatore e Massimo Arena

X PAVANELIeri, il Tribunale di Palmi ha emesso la sentenza di assoluzione, per non aver commesso il fatto, nei confronti di Salvatore e Massimo Arena, accusati di tentata estorsione, danneggiamenti al panificio “Corona” di Melicuccà, nel reggino, altri danni nei confronti di abituali clienti del forno, e non per ultimi, detenzione e porto illegale di armi.

Gli avvocati difensori, Candeloro Parrello, Renato Vigna e Davide Vigna, oltre a riscontrare la genericità degli elementi d’accusa a carico degli Arena, hanno evidenziato l’assenza di prove da cui poter ricavare la loro reale partecipazione ai numerosi episodi di danneggiamento.

Tali episodi risalgono al 2007, quando l’esercizio commerciale suddetto era stato preso di mira da persone che restavano ignote; da qui sono partite alcune intercettazioni telefoniche, dalle quali emergeva che i possibili esecutori dovevano identificarsi in Salvatore e Massimo Arena, di Melicuccà.