fbpx

Palermo, mafia: ennesimo colpo della DIA ai patrimoni mafiosi

diaLa Direzione Investigativa Antimafia di Palermo sta ultimando l’esecuzione di un provvedimento di sequestro di beni riconducibili a PARRA Stefano, 47enne,  imprenditore di Partinico (PA) del settore delle cave, del calcestruzzo ed edile, ritenuto appartenere all’associazione criminale denominata “cosa nostra”.

L’ammontare del patrimonio sottoposto a sequestro è di oltre 360 milioni di euro.

Tra i beni sequestrati cave, società, immobili, rapporti finanziari ed altro.