fbpx

Palermo, “Libero Futuro”: “Carabiniere nel mirino di Cosa nostra”

Logo_LiberoFuturo_TpOggi“La notizia riportata oggi dal quotidiano La Repubblica Palermo sulle intenzioni della cosca di Porta nuova di uccidere il Maresciallo Michele Coscia ci sconvolge e preoccupa”.

Ecco le preoccupazione dichiarate esplicitamente dall‘Associazione antiracket “Libero Futuro”; ecco cosa si continua a dire nella nota stampa: “L’informazione, che sarebbe stata fornita dal collaboratore di giustizia Flamia di Bagheria, riguarda una decisione dei vertici della cosca presa anni fa ma valida ancora oggi. Fortunatamente i propositi criminali non si sono mai realizzati per l’incalzante pressione investigativa e repressiva dello Stato ma il fatto che la minaccia sia ancora attuale impone a tutti i cittadini e soprattutto ai commercianti e imprenditori un’assunzione di responsabilità  e la decisione di denunciare in massa.
Se non vogliamo che le strade della città – concludono –  tornino a macchiarsi del sangue di coloro che si espongono con coraggio e spirito di servizio per la lotta alla mafia dobbiamo metterci in gioco tutti e fare quadrato intorno agli investigatori come Coscia, ai Magistrati, ai commercianti che si espongono in prima linea”.