fbpx

Nibali, grande festa a Messina. Suo cugino: “era un grande già da bambino”

le tour de franceVincenzo ha dimostrato di essere ancora una volta il numero uno al mondo. Ha vinto con un vantaggio stratosferico a quei livelli e ha dominato nonostante le difficolta’ che ci sono state in tutto il tour” . Lo dice Cosimo Bongiovanni, cugino di Vincenzo Nibali, insieme a diverse decine di messinesi riuniti in Municipio che fanno parte del fan ”Club Vincenzo Nibali Messina Centro” e seguono lo ‘squalo dello Stretto’ da anni. “Sono spesso con lui – prosegue il cugino che e’ anche ciclista – Quando viene qui andiamo in giro in bici ed e’ stupendo. Lui gia’ da piccolo ha iniziato a vincere, e’ stato sempre determinato. E’ una persona molto semplice ed e’ scaramantico: non se avete notato che indossa sempre solo la maglia gialla e non si veste tutto dello stesso colore e poi la bici la predispone sempre solo l’ultima tappa, o alla piu’ importante“. Giovanni Mondello, ex ciclista detto “il capitano” tra gli sportivi locali che ha gli occhi lucidi vedendo sul grande pannello la gara di Vincenzo, in diretta. “Ho fatto gare nei dilettanti e negli amatori.
Vincenzo Nibali 2Vincenzo lo conosco da piccolissimo, si puo’ dire che lo seguo dalle sue prime pedalate. Mi ricordo che aveva appena 9 anni ed era con suo cugino in bici e gia’ faceva le prime volate. Aveva sin da allora una grande grinta. Io ad un certo punto vedendo le sue capacita’ gli ho toccato le gambe e gli ho detto tu da grande diventerai un campione perche’ gia’ mi rendevo conto che aveva doti formidabili. Qualche anno fa ho detto anche a suo padre con il quale siamo ottimi amici che prima di arrivare a 30 anni avrebbe vinto il giro di Francia
“.