fbpx

Monasterace (RC): furto di energia elettrica e guida su mezzo posto a sequestro, denunce

Carabinieri: una pattuglia dell'Arma a Reggio CalabriaA Monasterace, i Carabinieri della locale Stazione hanno denunciato in stato di libertà:

  1.     per il reato di furto di energia elettrica, un 44enne del luogo. A seguito di verifica esperita dai militari, unitamente a personale dell’ENEL, presso l’esercizio commerciale di proprietà del denunciato, è emerso che egli, per eludere il pagamento dell’energia elettrica erogata alla sua attività imprenditoriale, ha allacciato abusivamente l’impianto elettrico alla rete pubblica, scavando un pozzetto e facendo passare sottotraccia dei cavi sotterranei. Al termine dei prescritti accertamenti il materiale utilizzato per perpetrare il furto è stato posto sotto sequestro;
  2.     per il reato di dispersione di cose sotto sequestro, un 26enne di Stignano risultato essere il materiale custode di un’autovettura, condotta da un suo compaesano, fermata presso un posto di controllo nonostante fosse sottoposta a sequestro amministrativo dal dicembre scorso, quando i Carabinieri della Stazione di Caulonia Marina l’avevano sequestrata perché priva di assicurazione, affidandola in seguito in custodia alo stesso 26enne (provvedimento possibile proprio per non far gravare le spese di custodia giudiziale ai contravventori). Ora la ditta è stata invece sottoposta anche a sequestro penale e affidata a una ditta specializzata;