fbpx

Messina: disabilità, gli uffici della II circoscrizione non sono a norma

disabiliRosario Santoro consigliere comunale di Messina sottolinea come l’attuale normativa prevede determinate caratteristiche essenziali per i disabili negli edifici quali le scale a norma, ascensori adeguati e funzionali, servizi igienici specifici, segnali visivi ed acustici, percorsi interni che facilitino gli spostamenti.

Tuttavia, il centro civico della seconda circoscrizione non ha alcun requisito a sostegno dell’accessibilità dei soggetti disabili, lamenta Santoro.

Constatato che sempre più spesso si verificano dei guasti all’unico ascensore dello stadio S. Filippo che dovrebbe servire il Centro civico e i vari reparti di Polizia Municipale,  diverse persone sono rimaste dentro,  che tale situazione non è più tollerabile visto soprattutto che non possono accedere le persone disabili, ma in particolare la problematica si aggrava data la presenza di un impiegato del quartiere,  in quanto più volte quando si sono verificati dei guasti all’elevatore ha avuto difficoltà  a spostarsi  in quanto non potendo deambulare  è stato aiutato nei suoi spostamenti dai Consiglieri, dal personale,  nonché dai VV.UU.; tutto ciò rafforza la necessità, già richiesta sotto forma di  interrogazione dal sottoscritto recentemente in merito allo spostamento del Centro civico nei nuovi locali realizzati dallo IACP in via Consolare Valeria dirimpetto al Policlinico Universitario al piano terra e considerando che l’Ufficio del Decentramento e del Personale si debba assumere tutte le responsabilità del caso nel volere risolvere il grave inconveniente,invita Ella insieme all’Assessore al decentramento, al Segretario generale e  al sig. Sindaco a volere  risolvere nel più breve tempo possibile  tale problematica che non può oltremodo essere tollerata, d’altronde non si può penalizzare il sig. Cagliari  persona soggetta a disabilità né si può “sopportare”  invece che supportare tale soggetto che merita grande rispetto, né si possono lanciare larvati messaggi di trasferimenti in altri Uffici che non si possono realizzare in quanto usufruisce delle agevolazioni della legge 104, né che egli  debba usufruire, nei giorni dei guasti all’ascensore, del congedo feriale” Santoro sollecita il trasferimento degli suddetti uffici della sede circoscrizionale in locali adeguati ed a norma.