fbpx

Immigrati, in due si cuciono le labbra per protesta

/

UPI - PROTESTA IMMIGRATI SUDAN A GERUSALEMME Prosegue la protesta al Cie di Ponte Galeria dei due immigrati, che sabato scorso si sono cuciti la bocca contro i tempi di permanenza al Cie considerati ”troppo lunghi”. Uno dei due, un immigrato tunisino, aveva interrotto la protesta martedì scorso per riprenderla oggi.

L’algerino 28enne non ha invece mai sospeso la protesta. Per lui lunedì scorso il giudice di Pace ha prorogato di un mese la permanenza al Cie. I due immigrati, che avrebbero piccoli precedenti e sarebbero senza documenti, sarebbero anche destinatari di decreti di espulsione.