fbpx

Cosenza, visita istituzionale a palazzo dei Bruzi per il neo questore Luigi Liguori

images 9Una chiacchierata piacevole e a tratti molto poco formale, all’insegna della cortesia, quella che questa mattina nel salone di rappresentanza della casa comunale ha segnato la prima visita ufficiale del neo questore Luigi Liguori al sindaco Mario Occhiuto.
Liguori, che succede ad Alfredo Anzalone, ha immediatamente salutato i presenti (insieme al Sindaco, ad accoglierlo, anche il capo di gabinetto Carmine Potestio, e in un secondo momento il presidente del Consiglio comunale Luca Morrone) assicurando “uno spirito di massima collaborazione”.
“Io – ha dichiarato il nuovo capo della Questura – da parte mia ce la metterò tutta per proseguire sulla strada della sinergia istituzionale”.
Ovviamente sulla stessa lunghezza d’onda anche il sindaco Occhiuto, che nel corso dell’incontro ha esposto a Liguori la sua idea di città, con particolare riferimento ai processi educativi coi quali il Comune accompagna i cittadini nell’applicazione delle buone pratiche urbane, strumenti di crescita civica che, rispetto al generale sviluppo sociale, possono contribuire a sortire una maggiore sicurezza.
“Il processo di buona convivenza civile, nel rispetto delle regole, è un processo complessivo – ha affermato Occhiuto – e riguarda il Sindaco, gli amministratori, la Polizia municipale, le forze dell’ordine, i cittadini tutti. Si tratta di una questione culturale dalla cui partecipazione nessuno può esimersi”, ha concluso poi porgendo al questore Liguori i migliori auguri di buon lavoro.
Dalla problematica dell’abbandono vandalico dei rifiuti fino all’abusivismo, il confronto si è concluso sull’immancabile e rituale firma dell’ospite sul libro d’onore di Palazzo dei Bruzi.