fbpx

Vibo Valentia: frode all’UE, sequestro beni per 264mila euro

carabinieri5Il Comando Carabinieri Politiche Agricole e Alimentari – Nuclei Antifrodi Carabinieri ha proceduto a controlli straordinari sulla corretta destinazione dei finanziamenti Ue del comparto agroalimentare con specifico riferimento al Piano di Sviluppo Rurale della Regione Calabria. Le attività di indagine del Nucleo Antifrodi Carabinieri di Salerno hanno in particolare individuato una truffa ai danni dell’Unione Europea posta in essere da un imprenditore agricolo di Vibo Valentia sui finanziamenti Psr nei settori olivicolo e seminativo concessi sulla conduzione di fondi agricoli nei Comuni di Vibo Valentia, Maierato e San Gregorio d’Ippona, in provincia di Vibo Valentia. La frode si è protratta dal 2005 al 2012, ed ha consentito all’imprenditore di percepire indebitamente oltre 400 mila euro di finanziamenti dell’Unione Europea, ottenuti illecitamente con attestazioni sulla titolarità e sull’estensione dei terreni risultate falsificate nella documentazione presentata all’Agenzia per le Erogazioni in Agricoltura per la Regione Calabria subentrata come ‘organismo pagatore’.