fbpx

Taurianova (Rc), 100 fedeli oggi a Messina con il parroco don Antonio

Layout 1Oltre 100 fedeli accompagneranno oggi a Messina don Antonio Spizzica, parroco della parrocchia Maria SS delle Grazie di Taurianova. Nella Basilica Santuario di S. Antonio di Messina celebrerà alle ore 18.00 la Santa Messa della solenne novena, invitato a spezzare la Parola dal rettore del Santuario.

Un ponte tra Calabria e Sicilia per sottolineare la grande devozione verso S. Antonio, ma anche un’occasione per cibarsi del Pane Eucaristico, lì dove Sant’Annibale per la particolare devozione che ebbe verso il Santo di Padova fin dal 1887 istituì il “Pane di Sant’Antonio”, devozione molto diffusa nei giorni della tredicina e in tutto il mese di giugno anche a Taurianova.

Avvenne così: una signora, certa Susanna Consiglio vedova Miceli, durante l’epidemia di colèra, aveva fatto questo voto al Santo: “Manderò una somma di denaro per il pane degli orfanelli del Padre Annibale, se io e i miei figli resteremo immuni dal contagio”. La signora fu esaudita e sciolse il voto. Da allora Padre Annibale, oggi santo, diffuse questa devozione in tutto il mondo.

Sarà quindi non solo un pellegrinaggio di un parroco con i suoi parrocchiani, ma anche una sosta carica di fede e uno scambio fra due comunità unite attorno alla Mensa nel Tempio della Rogazione Evangelica, che San Giovanni Paolo II visitò proprio 26 anni fa, l’11 giugno 1988.