fbpx

Soppressione tratta ferroviaria Lamezia-Catanzaro. Mazzocca, di Ideeinmovimento: “Si garantisca unità territoriale della zona”

TreniLameziaCatanzaroLido“Da qualche giorno – dichiara il coordinatore di Ideeinmovimento, Nicola Mazzocca – sui giornali si legge di una paventata soppressione della tratta ferroviaria Lamezia Terme – Catanzaro. Tra conferme e smentite, accuse, prese di posizione e dichiarazioni di intenti da parte dei partiti che siedono nelle diverse assise consiliari, salta all’occhio il mancato dibattito che dovrebbe animare un argomento di importanza vitale per l’area istmica della regione.

E’ noto a tutti – continua Mazzocca – che l’area Lamezia-Catanzaro rappresenta, per l’assetto territoriale che la contraddistingue, per la vocazione alla logistica ed ai trasporti e per la naturale propensione ai settori primario e terziario, una straordinaria risorsa da sostenere e potenziare con interventi strutturali mirati a garantire infrastrutture di collegamento stabili e durature nel tempo. Isolare ulteriormente le aree produttive e commerciali dislocate lungo l’asse dei Due mari nonchè i centri amministrativi/direzionali ubicati nei due poli urbani può essere controproducente per una economia già di per sé debole.

L’area dell’istmo calabrese, già fortemente compressa e ripiegata su se stessa a causa del perdurare di una crisi economica senza precedenti, rischia di veder svanire quei residui investimenti e occasioni produttive che quell’importante cerniera di collegamento ferro-gomma ha fin qui garantito.

Appare quindi paradossale che – dice sempre Nicola Mazzocca – proprio quando i modelli di città stanno radicalmente cambiando – passando dallo schema di città ottocentesca ad una visione di città intesa come nodo di reti e relazioni capaci di entrare nei processi di ridistribuzione delle risorse a livello sovracomunale e sovraregionale – la politica non riesca a dar seguito agli innumerevoli piani e programmi che ormai da troppo tempo giacciono nei cassetti istituzionali, limitando, in tal modo, la costruzione di un sistema di ‘area vasta’ sull’asse Lamezia – Catanzaro.  

Ideeinmovimento, nato con l’obiettivo di proporre soluzioni invece che palesare vane proteste, chiede a tutte le forze politiche in campo di scongiurare il paventato depotenziamento del servizio di trasporto sulla tratta ferroviaria Lamezia – Catanzaro, fondamentale per poter ri-pensare l’intero sistema trasportistico calabrese.

Ideeinmovimento pertanto – conclude Mazzocca – nella consapevolezza che occorre rafforzare e stimolare la sinergia pubblico/privato per prefigurare scenari di sviluppo consoni alle vocazioni territoriali dell’area in questione, ritiene che debbano essere messe in campo tutte le possibili strategie per rilanciare l’area centrale della Calabria anche per garantire il rafforzamento e l’unità territoriale lametino-catanzarese”.