fbpx

Reggio, verso le elezioni comunali Mimmo Martino evidenzia i “perseveranti errori” del centrosinistra

Mimmo Martino

Demetrio Martino“Si continua a temporeggiare e perpetuare negli errori  che nel passato  hanno portato  ha scelte divisive e perdenti nella presunzione di poter individuare ed imporre  soluzioni elitarie, che poco hanno a vedere con la risoluzione  dei problemi dei cittadini  e molto invece con la solita politica lontana dai reali bisogni della comunità”. Lo afferma il coordinatore di Reggio Calabria del Centro Democratico, Demetrio Martino.

“Da poco sono passate le elezioni Europee, ma sono più che mai attuali e vigorose  polemiche e regolamenti di conti  interni ai partiti, mentre  i cittadini si rendono conto che il voto è servito più a scopi interni che per dare un assetto unitario a politiche Europee sempre più sfilacciate e settoriali”.

I riverberi di tale modo infantile e presuntuoso  di gestire il dopo  elezioni  si fanno sentire con maggiore intensità nella nostra regione , che a breve sarà interessata a due importanti appuntamenti, l’elezione dei nuovi  consigli regionale e comunale della nostra città“.

Per quanto concerne  l’elezione dell’ente comunale credo che i reggini – continua Martino -, più che appassionarsi al nome  di chi guiderà ,nel prossimo futuro la città di Reggio Calabria, ormai stanca di un lungo ed incolore commissariamento, abbiano  la sacrosanta esigenza  di capire quali siano i programmi delle coalizioni  politiche e dei candidati per la guida di palazzo S. Giorgio”.

Sotto questo aspetto, nessuna novità e  sembrerebbe che  i reggini dovranno  pazientare,  per poi essere  bombardati ,in campagna elettorale, dai soliti  annunci sensazionali e dal sapore demagogico. Questo è lo stato dell’arte, che non può stare bene ai reggini che ogni giorno affrontano nuove emergenze , in una città ormai ridotta ai livelli minimi per quanto concerne  vivibilità,  servizi, assistenza ecc. e dove poco è stato fatto anche sotto il profilo del recupero della legalità“.

Il centro democratico crede invece che  per il centrosinistra, se realisticamente vuole accreditarsi come forza di governo e di  cambiamento, sia giunto  il momento del confronto programmatico tra i partiti ed i movimenti facenti parte  della coalizione,  in maniera  che si individui un concreto  programma di svolta che tenga conto delle reali esigenze generali  e dei territori“.

Inoltre – prosegue ancora Martino – il C.D,. che parteciperà, con un proprio candidato, alle elezioni primarie di coalizione  non crede che quella “ dell’uomo solo al comando” possa essere soluzione risolutiva e vincente, ma è dell’avviso  che all’appuntamento delle primarie si debba arrivare previa  condivisione, da parte dei candidati alle primarie,  degli elementi programmatici fondamentali, per il governo della città, individuati dai partiti e dai movimenti facenti parte della coalizione di centrosinistra”.

Il Centro Democratico sente l’esigenza che la coalizione  individui nuovi  processi politici che,  mettendo definitivamente da parte i consueti e logori riti, i tatticismi e gli equilibrismi di partito, possano, finalmente ,spazzare la foschia  che da troppo tempo grava sulla nostra città” conclude Martino.