fbpx

Reggio: venerdì la presentazione del progetto “Work Training – sapere, conoscere, crescere”

palazzo campanellaVenerdì 27 giugno alle ore 10.00, nell’auditorium “Nicola Calipari” di Palazzo Campanella, sarà presentato “Work Training – sapere, conoscere, crescere”, progetto sperimentale approvato della Regione Calabria e affidato ad Azienda Calabria Lavoro Ente Pubblico Economico Strumentale della Regione Calabria al quale hanno lavorato studiosi ed esperti del settore per cercare di trovare risposte creative ed efficaci finalizzate all’inserimento ed al reinserimento di inoccupati e di disoccupati nel mondo del lavoro.

Nell’occasione, autorevoli relatori spiegheranno programmi, strategie e metodi operativi capaci da un lato, di generare offerta di lavoro; dall’altro, di fornire gli strumenti per modulare e valorizzare competenze e conoscenze rendendole più appetibili rispetto alla richiesta attuale del mercato. All’iniziativa di studio interverranno Jaume Gil Aluja (professore emerito di Economia all’Università di Barcellona), Alfonso Molina (docente di Strategie delle Tecnologie), Domenico Marino (professore di Politica Economica all’Università Mediterranea), Roberto Placido Di Palma (Sostituto procuratore della Repubblica di Reggio Calabria) e Nazzareno Salerno (Assessore regionale alle Politiche del lavoro, formazione professionale e politiche sociali).

Chairman dell’incontro e organizzatore dell’evento l’avv. Pasquale Melissari, commissario di Azienda Calabria Lavoro.

“Dare vita ad un mercato del lavoro più inclusivo ed aperto seguendo best practice che permettano di favorire l’incontro tra domanda ed offerta: è questo l’obiettivo di ‘Work Training’, progetto sperimentale che – ha commentato Melissari – mi auguro possa contribuire a segnare una piccola ma incisiva svolta nell’attuale asfittico mondo del lavoro, a partire dai 500 tirocini formativi che saranno, a breve, avviati e che costituiranno la base di partenza per un più ampio ragionamento per la costruzione di strutturali e più incisive politiche del lavoro in Calabria”.

Il progetto – che vede protagonisti l’Unione Europea, il Fondo sociale Europeo, la Regione Calabria e l’Azienda Calabria Lavoro – è articolato ed ambizioso e muove da questa prospettiva: individuare percorsi innovativi d’inserimento nel mondo del lavoro, attraverso lo strumento del tirocinio formativo. Percorsi che rispondano alle attuali esigenze di un mercato che necessita di profili professionali altamente flessibili, capaci di adattarsi ad una realtà economica in divenire e sempre più tecnologica.

Favorire il matching tra domanda e offerta richiede oggi più che mai un approccio moderno in cui, oltre alla formazione, conta la valorizzazione delle competenze complessive dell’individuo, quale sintesi ed integrazione di capacità e conoscenze.

Tutto questo in linea con l’impostazione dell’Unione Europea che suggerisce lo sviluppo di logiche polivalenti in campo economico e di gestione, anche attraverso la definizione e sperimentazione di nuovi modelli e strumenti di intervento. La progettazione e realizzazione di efficaci strategie di occupabilità indicano nello sviluppo delle competenze trasversali e nell’apprendimento di problem solving, apprendimento sociale, creatività e logica fuzzy, preziosi ed indispensabili strumenti per collocarsi efficacemente nel mondo del lavoro o reinventarsi, trovando nuove opportunità e stimoli, coltivando il coraggio – come affermava Steve Jobs – “di seguire il cuore e le intuizioni. Perché in qualche modo loro sanno che cosa volete realmente diventare”.

Per approfondire i contenuti del progetto, collegarsi al link:http://www.calabrialavoro.eu/news/index.php?option=com_content&view=article&id=3298:presentazione-progetto&catid=62:politicheattive&Itemid=186