fbpx

Reggio, Scopelliti accusato di diffamazione aggravata: disse “balordo” a Franco Labate

Scopelliti Giuseppe Reggio Calabria

Scopelliti04Il già Governatore della Calabria Giuseppe Scopelliti tornerà alla ribalta delle aule di giustizia del tribunale di Reggio Calabria per rispondere della accusa di diffamazione aggravata nei confronti dell’imprenditore reggino Franco Labate, difeso  dall’Avv.  Francesco Comi, per domani 13 giugno.

Come si ricorderà nel corso di una affollatissima conferenza stampa indetta dal già governatore presso l’aula “Levato”  in  riferimento ad una  conversazione intercettata in cui il Labate insieme ad altre persone lo indicavano come persona vicina alla lobby politico-mafiosa che gestiva gli appalti del Comune di Reggio Calabria,  all’epoca in cui Scopelliti era  Sindaco,  lo tacciava di essere un “balordo” e di andare a vedere di quale persona fosse.

Da qui  la denuncia-querela del difensore del Labate Avv. Francesco Comi ed il conseguente rinvio a giudizio della Procura della Repubblica. Nel corso della precedente udienza veniva ammessa la costituzione di parte civile con richiesta di danni quantificata in Euro 100,000,00.

All’udienza del 13 Giugno è prevista l’escussione dell’imprenditore Franco Labate, appartenente ad una delle più note e storiche famiglie di imprenditori della città, da sempre fiduciaria del Comune di Reggio Calabria e costruttrice del Palazzetto dello Sport negli anni 70 a tempo di record.