fbpx

Reggio, il tratto della vecchia A3 sulla Costa Viola diventerà un Parco [FOTO]

a3 parcoNella sede del Rettorato della Mediterranea di Reggio Calabria, e’ stata siglata la lettera di intenti con la quale l’Assessorato a Urbanistica, Pianificazione ed Assetto del Territorio, Parchi ed Aree Protette della Provincia di Reggio Calabria, conferma la disponibilita’ alla collaborazione con l’Unita’ di Ricerca della Mediterranea nel Programma di Rilevante Interesse Nazionale (PRIN) ”RE-CYCLE ITALY, nuovi cicli di vita per architetture e infrastrutture della citta’ e del paesaggio” cofinanziato dal MIUR per gli anni 2013-2016. Le attivita’ che saranno svolte dall’Unita’ di Ricerca della Mediterranea in collaborazione con l’Assessorato della Provincia consistono nell’approfondimento del progetto di ricerca inerente il riciclo dei relitti della A3 in parco lineare e nel contestuale avvio di un processo partecipato con il coinvolgimento attivo della comunita’ di abitanti della Costa Viola. La proposta consiste nel ”riciclo” in parco lineare dei relitti dell’autostrada A3 nel tratto Bagnara-Scilla (Reggio Calabria); si tratta di porzioni del percorso autostradale originario degli anni settanta, oggi dismesso e in parte non demolito, costituito anche da manufatti di assoluto pregio come il monumentale Viadotto Costa Viola, che sovrasta il borgo di Scilla, opera dell’Ingegnere Riccardo Morandi. Da anni le comunita’ locali e gli enti preposti al governo del territorio si sono fatti promotori di una serie di iniziative (consultazioni pubbliche, concorsi di idee, proposte progettuali) per impedire la demolizione dei tratti autostradali dismessi e proporre il loro riutilizzo per una mobilita’ carrabile secondaria a carattere locale. L’ipotesi e’ che le cifre stanziate per le demolizioni possano essere (piu’ proficuamente per il territorio) convertite per un progetto complessivo di riutilizzo dei tratti autostradali dismessi e la valorizzazione paesaggistica e ambientale complessiva della Costa Viola.