fbpx

Reggio, decine di lettere a Chiara Rizzo: “siamo con te”

Chiara RizzoSiamo con te, ti siamo vicini“: e’ il senso di decine e decine di lettere giunte da varie carceri italiane e scritte da detenute e detenuti a Chiara Rizzo, la moglie di Amedeo Matacena, reclusa nel carcere reggino di Arghilla’ con l’accusa di avere favorito la latitanza del marito – condannato a 5 anni per concorso esterno in associazione mafiosa – e di avere agito per schermare i suoi beni. Lettere in cui gli altri detenuti manifestano solidarieta’ alla Rizzo, rivolgendosi nei suoi confronti con frasi affettuose. Tra le tante missive ricevute c’e’ anche quella del marito. Ma di questa la donna non vuole parlare. “Ha risvolti strettamente personali – spiega il suo avvocato Bonaventura Candido – e giustamente vuole che resti una cosa tra loro“.