fbpx

Reggio, Daniele Romeo (NCD) denuncia il degrado della Sorgente

Sorgente_RcLa situazione di degrado in cui versano alcune zone della nostra città è ormai drammatica. Interi quartieri abbandonati al proprio destino, svuotati dei servizi essenziali, dimenticati dall’amministrazione comunale che, tramite l’apparato burocratico, dimostra assoluta inadeguatezza di fronte alle esigenze di una città di 200 mila abitanti“: ad affermarlo Daniele Romeo, già consigliere comunale, esponente di spicco del NCD reggino nonchè Componente dell’Assemblea Nazionale dello stesso NCD.

Con l’arrivo della stagione estiva, inoltre, alcuni dei problemi vissuti dai cittadini si acuiscono e a poco servono i continui appelli dei comitati di quartiere, delle associazioni, dei semplici reggini. Un esempio su tutti è rappresentato dallo scandaloso ed ignobile stato in cui versa la località cosiddetta “Sorgente”. La strada d’accesso alla spiaggia (“sottopassaggio Ferrovia”) è praticamente ostruita da materiale di ogni tipo che ha trasformato l’arteria in una vera discarica a cielo aperto senza registrare, purtroppo, nessun intervento delle autorità preposte. Tra il “tunnel” e il tratto che conduce al mare, vi è veramente il simbolo dell’abbandono dell’amministrazione comunale che, purtroppo, spesso si unisce all’inciviltà di molti. Ancora peggio è la situazione della spiaggia e, di conseguenza, del mare: i cittadini sono costretti a convivere con rifiuti (spesso molto pericolosi per la salute) e con cattivi odori che troppo frequentemente non ti permettono di trascorrere una tranquilla giornata estiva. A ciò si aggiunge anche la pericolosa presenza di cani randagi che non lascia sereni genitori e bambini“.

E’ una situazione davvero indegna – prosegue Romeoa cui la Commissione Straordinaria, ma soprattutto l’apparato burocratico di palazzo San Giorgio, deve dare una seria quanto tempestiva risposta. Da una parte potrebbero iniziare spiegando perché, i fondi per la depurazione stanziati dalla Regione Calabria non sono stati ancora spesi, nonostante siano stati destinati al comune di Reggio già da un anno. Dall’altra gli stessi alti dirigenti del Comune potrebbero ogni tanto uscire dai palazzi, recarsi sul posto e rendersi personalmente conto del proprio operato. Magari chiedendosi se quanto fanno per la loro città e per i loro concittadini sia sufficiente. Intervengano subito e ristabiliscono alla “Sorgente” le condizioni di vivibilità garantendo ai reggini la possibilità di usufruire di uno scorcio stupendo della nostra spiaggia. Sarebbe infine auspicabile un maggiore e continuo controllo da parte delle Forze dell’Ordine, ciò trasmetterebbe ai cittadini la giusta quanto doverosa sicurezza. Capisco le difficoltà in cui gli agenti sono costretti ad operare a causa di limitate risorse economiche, ma chiedo loro uno sforzo ulteriore che sarebbe particolarmente apprezzato dalla popolazione“.