fbpx

Reggio: ancora incertezza sulle sorti del campo CONI del rione Modena

Reggio_calabria_palazzo_della_provincia“No a sit-in di protesta. Sì a un tavolo di concertazione, con Comitati spontanei, Associazioni sportive, presieduto dal CONI, possibilmente dal Presidente regionale, nella persona di Mimmo Praticò”.

Sono le dichiarazioni di Paolo Ferrara, presidente del Movimento “Liberi di Ricominciare’, che in un comunicato stampa ha esternato la sua idea per risolvere l’increscioso problema che riguarda la chiusura della struttura sportiva di atletica ubicata al Rione Modena.

Paolo Ferrara aveva prospettato la possibilità di una colletta civica. “Reggio non può aspettare, il Campo Scuola CONI deve essere immediatamente riaperto! Se il comune non ha la forza di agire, il Movimento “Liberi di Ricominciare” scenderà ancora una volta a sostegno delle esigenze della gente”. – continua Paolo Ferrara – “Siamo contrari ai sit-in di protesta, perché convinti che non portano a nulla. Avvieremo una campagna di sensibilizzazione per la raccolta fondi, necessaria a riqualificare quella parte della struttura oggetto di gravi mancanze igienico-sanitarie che ne hanno determinato la chiusura.”

Dalla provincia, fanno sapere che il presidente Giuseppe Raffa si rende disponibile a risolvere la vicenda. L’ente di via Foti ha assunto l’impegno di garantire la utilizzo al pubblico dell’impianto, mettendo a disposizione le strutture necessarie a superare l’ostacolo.

“Liberi di Ricominciare” non è un ente economico e non possiede fondi per intervenire direttamente nella ristrutturazione della struttura sportiva, ma, ha messo a disposizione tutta la disponibilità, affinché si trovi una soluzione tramite una colletta civica.(…)’ dichiara Ferrara.