fbpx

Reggio, Aeroporto dello Stretto: l’UE approva la concessione degli aiuti di Stato: “utili allo sviluppo”

aeroporto dello strettoLa Ue approva la concessione di aiuti al funzionamento all’aeroporto dello Stretto, il “Tito Minniti” di Reggio Calabria. La Commissione europea ha constatato che i conferimenti di capitale pubblico italiano allo scalo calabrese sono conformi alle norme Ue in materia di aiuti di Stato. In particolare la Commissione ha concluso che le misure hanno migliorato la connettività in Calabria, in linea con gli obiettivi dell’UE in materia di trasporti, senza falsare indebitamente la concorrenza nel mercato unico.
Foto_Catania_Calcio_in_partenza_da_aeroporto_dello_strettoNel 2010, la Commissione aveva avviato un’indagine approfondita per valutare se i conferimenti di capitale effettuati dagli azionisti pubblici di Sogas, il gestore dell’aeroporto dello Stretto, nel 2005, 2006 e 2007 fossero conformi alle norme in materia di aiuti di Stato.
L’indagine della Commissione ha dimostrato che i finanziamenti accordati a favore di Sogas hanno contribuito allo sviluppo di infrastrutture di trasporto aereo sicure ed efficienti in Calabria, ove la scarsa accessibilità e l’insufficiente offerta di mobilità per le merci costituiscono altrettante criticità per la regione. I finanziamenti hanno chiaramente contribuito a migliorare l’accessibilità e la connettività in Calabria e potenziato lo sviluppo della regione. La Commissione ha appurato che l’aiuto non supera l’importo necessario per coprire le perdite dell’aeroporto. Inoltre, l’aeroporto dello Stretto si trova a oltre 100 km dal più vicino aeroporto regionale, aspetto che limita i potenziali effetti di distorsione della concorrenza provocati dagli aiuti. Questo è il primo aiuto al funzionamento che la Commissione ha valutato alla luce dei nuovi orientamenti per il settore dell’aviazione, i quali consentono, a talune condizioni e per un periodo transitorio di dieci anni, la concessione di aiuti al funzionamento agli aeroporti.