fbpx

MafiaNO sorveglia sull’affidamento dei cani randagi di Taurianova e Cittanova

imagesAlla luce della pubblicazione da parte della “Stazione Unica Appaltante Provinciale della Provincia di Reggio Calabria a firma della dott.ssa Maria Teresa Scolaro avente in oggetto l’appalto del servizio di custodia e assistenza presso un canile e/o struttura equivalente dei cani randagi presenti nel territorio del comune di Taurianova per anni tre”, leggiamo che, anche se in via provvisoria, l’impresa aggiudicataria è la stessa che si occupa del tristemente e famoso canile di sant’ilario dello Jonio. Le telecamere di Striscia la Notizia hanno testimoniato lo stato drammatico in cui versavano gli animali al momento della visita inaspettata. Per i cani di Taurianova, e di Cittanova con separato appalto, si aprono, dunque, scenari da inferno dantesco? La cura e l’attenzione dei nostri fedeli compagni di vita ci impone di “alzare le antenne” e sorvegliare a che non accada a nessuno dei randagi del nostro e di nessun paese della Calabria e d’Italia di patire per colpa dell’uomo. Speranzosi nella legge e nei suoi uomini, attendiamo solerti e pronti a qualsiasi mobilitazione buone notizie per i nostri amici cani. Così si esprime Nino Spirlì ideatore del Progetto Etico mafiaNO dalla redazione di SUD tv.