fbpx

Galati (FI): “Dati su occupazione peggio delle aspettative, Renzi si confronti”

images“Tre milioni e mezzo di disoccupati in Italia nei primi tre mesi del 2014, il 46 per cento dei giovani senza lavoro, una realtà ancora più drammatica al Sud dove il tasso vola al 21,7 per cento nello stesso periodo e per gli under 25 al 60,9 per cento. Siamo di fronte a una vera e propria emergenza a dispetto delle previsioni positive su crescita e lavoro del governo Monti e del successivo Letta. A ciò si aggiunge un nuovo richiamo della Commissione europea sul debito elevato con la richiesta di misure aggiuntive, magari ulteriori tasse, per farlo scendere già da quest’anno. In una situazione che risulta più drammatica di quanto si pensasse, credo che, come osserva Raffaele Fitto, il premier Renzi farebbe bene ad aprire un confronto serrato con l’opposizione per le riforme da realizzare. Non solo infatti serve il contributo di tutti per uscire da una crisi profondissima che dura da anni, ma occorre essere e apparire forti in Ue per contrastare quell’asse del Nord che, nonostante tutto, insiste su politiche cieche di rigore assoluto. Da mesi Forza Italia sollecita una svolta liberale, unica possibilità che il paese ha di riaccendere il motore l’economia. Prima che sia troppo tardi, è necessario predisporre una proposta forte su lavoro, tagli della spesa e pressione fiscale che punti anche a far cambiare direzione, una volta per tutte, alla politica economica europea”. Lo dichiara il deputato Giuseppe Galati, segretario della Commissione Bilancio della Camera e vice coordinatore regionale della Calabria di FI.