Categoria: CALABRIACOSENZANEWS

Cosenza, progettato “Il patto per la cultura”

”Un vero e proprio ‘Patto per la Cultura’ per rilanciare la citta’ di Cosenza ed accompagnarla verso un nuovo e possibile rinascimento civico e urbano”. E’ quanto si propone l’iniziativa, promossa dal Comune di Cosenza ed organizzata per il prossimo 20 giugno, a Palazzo dei Bruzi, nel salone di rappresentanza. La giornata-incontro, dedicata ai temi della cultura in citta’, prevede una sessione mattutina nel corso della quale saranno ascoltate le criticita’, ma anche le opportunuita’ rappresentate dai principali attori istituzionali, attivi sulla filiera culturale, e una sessione pomeridiana nella quale sara’ dato spazio all’universo associazionistico e cooperativistico attivo nei diversi segmenti operativi della realta’ culturale cittadina e dell’area urbana. ”Con l’iniziativa del prossimo 20 giugno – afferma l’Assessore alla Cultura di Palazzo dei Bruzi, Geppino De Rose – intendiamo mantenere alta quell’attenzione emersa, all’interno delle politiche di sviluppo nazionale, sulla necessita’ di un rilancio della cultura e, parallelamente, assecondare l’opportunita’, per le politiche e i governi locali, di interpretare e declinare in chiave progettuale quella che puo’ tranquillamente definirsi come ”emergenza cultura”. La citta’ di Cosenza non e’ estranea a tali dinamiche ne’ puo’ ritenersi, al pari di tutte le altre citta’ del Mezzogiorno, un’isola felice. ”Occorre, dunque – rimarca ancora De Rose – un patto tra le istituzioni, le principali esperienze culturali cittadine e dell’area urbana e le nuove generazioni per trasformare Cosenza in un moderno laboratorio di ideazione e sperimentazione di nuove forme aggregative ed espressive, deputate al rilancio della citta’ sulla scena culturale nazionale”. Per fare questo De Rose ritiene ”importante partire dalle specificita’ storiche e ambientali di Cosenza, saperne decifrare, cogliere e interpretare i segni distintivi, valorizzarne i punti di forza e provare a trasformarne le debolezze in ulteriori opportunita”’.