fbpx

Catanzaro, il Pd si concentra sui problemi del capoluogo calabrese

imagesTutti i consiglieri comunali e i segretari dei circolo del Partito democratico della citta’ di Catanzaro si impegnano con rinnovata unita’ e maturita’, decidendo di incontrarsi per affrontare le problematiche relative alla citta’ di Catanzaro politiche, tematiche e organizzative in attesa della celebrazione del congresso cittadino. La prima riunione finalizzata a rafforzare il radicamento e del Pd nel capoluogo, anche alla luce dell’importante risultato elettorale consegnato al partito del premier Matteo Renzi anche nel Capoluogo di Regione, poggiata su un reciproco riconoscimento del ruolo e delle componenti in campo, si e’ tenuta questa mattina nella sede del Pd in via San Nicola, alla presenza del segretario provinciale, Enzo Bruno, del responsabile Enti locali della segreteria, Tonino Barberio, dei segretari di circolo Pasquale Squillace (Centro), Lino Puzzonia (Mater Domini), Tonino Gigliotti (Pontegrande), Maurizio Caligiuri (Santa Maria), Giuseppe Risadelli (Corvo-Aranceto), Daniela Critelli (Lido), e dei consiglieri comunali democratici Vincenzo Capellupo, Lorenzo Costa, Franco Passafato e Nicola Ventura. Dal confronto tra segretari di circolo e consiglieri comunali e’ emersa la necessita’ rispondere alla necessita’ di organizzare il Partito ad ogni livello. Per la prima volta si tenta di superare le complesse dinamiche del congresso provinciale di Catanzaro e, dopo Lamezia, si punta a strutturare un lavoro politico-organizzativo che consenta al Pd di essere punto di riferimento anche nella citta’ capoluogo della Calabria, nel cuore del fallimento del centrodestra ad ogni livello. Il tentativo e’ quello di mettere insieme una proposta programmatica alternativa al sistema politico che ha rappresentato una via di mezzo tra il modello Reggio e la gestione regionale targata Scopelliti, devastante nel tracollo etico e morale tangibile in seguito alle note vicende di ”Catanzaropoli”. Tra i nodi affrontati, la campagna per il nuovo tesseramento – che il partito regionale e provinciale lanceranno prossimamente, anche convocando un’assemblea dei segretari di circolo della provincia – da lanciare in grande stile anche in del rafforzamento del Partito democratico supportato dal dato delle elezioni europee che vede il partito nazionale al 40.08% a livello nazionale e quello regionale 36% in Calabria.