fbpx

Catanzaro, alla Cgil preoccupano gli eventi criminosi nel Reventino

images”La spirale criminale che sta attraversando il territorio della valle del Reventinio deve essere attenzionata con maggiore pervasivita’ dalle Istituzioni e dalla forze dell’ordine. Siamo preoccupati per il livello di violenza con il quale la criminalita’ ammazza tra le strade e nei luoghi pubblici. Dopo il duplice omicidio al quale abbiamo assistito attraverso i network nazionali, l’ultimo episodio ai danni di un imprenditore edile, deve far accendere i riflettori sulla legalita’ e sulla sicurezza di un’aria ad alta densita’ produttiva”. La Cgil ”e’ preoccupata, anche perche’ e’ nel mondo dell’edilizia e degli appalti che principalmente si sono consumati in questa terra efferati delitti e guerre di mafia. Soprattutto e’ cresciuta la pervasivita’ con la quale vengono colpiti gli imprenditori e le attivita’ commerciali tra i quali anche il presidente di Confindustria Catanzaro. Per questo sarebbe utile e fondamentale che il Ministero della Giustizia intensifichi gli organici dei Magistrati: il grido d’allarme lanciato nelle settimane precedenti da parte delle assocazioni non rimanga inascoltato. Occorre, inoltregil – rafforzare le misure di polizia ed il controllo del territorio da parte dello Stato, cambiare la legislazione che regola il ciclo degli appalti, per rendere arduo alla criminalita’ organizzata di infiltrarsi. Abbiamo chiesto piu’ volte al Governo di farsi carico dei vari appelli lanciati dalla Magistratura, dagli Imprenditori, dalle associazioni che lottano per affermare la Legalita’ affiche’ si intensifichino le misure di sicurezza; aspettiamo impazienti un segnale serio in questa direzione che rinvigorisca, almeno sul piano emotivo, la gente per bene di Calabria che vuole vivere e lottare per una terra libera dalla criminalita”’.