fbpx

Calabria, Gentile (Ncd): “Alle regionali avremo contro due sinistre: Pd-Sel e M5S”

images“Alle Regionali prossime la coalizione dei moderati avra’ contro due sinistre : quella ufficiale, che assembla Pd e Sel e che assomiglia per conformazione genetica al Pds, e il Movimento 5Stelle, che in Calabria, piu’ che altrove, ha tutti i crismi della sinistra radicale”. Lo afferma Antonio Gentile, coordinatore regionale del Ncd Calabria. ”Il Pd calabrese – dice Gentile – sembra quello dove resiste maggiormente la derivazione postcomunista: lo si vede sia dai suoi dirigenti che dalla sua politica , abbastanza lontana dal neocentrismo di Renzi. Il Movimento 5Stelle calabrese – aggiunge il senatore – e’ espressione tipica della cultura di sinistra radicale: in questi mesi i suoi parlamentari hanno dileggiato ed insultato la nostra parte politica non mettendo mai in evidenza o censurando problemi o situazioni del centrosinistra. E’ una condizione che dovrebbe far riflettere quelle migliaia di elettori calabresi di destra – aggiunge il senatore – che hanno votato per Grillo perche’ delusi dal nostro schieramento: 5Stelle non e’ un movimento deideologizzato, almeno in Calabria, ma una costola del radicalismo di sinistra”. Per quanto riguarda l’area dei moderati, il senatore si dice ”fiducioso sulla possibilita’ che gia’ in settimana Forza Italia ci dia risposte circa le primarie: effettuare delle pre-selezioni, come ha sostenuto Bilardi, potrebbe essere giusto per arrivare all’appuntamento con un solo candidato per partito, ma questo discorso dovra’ essere rivolto a tutte le componenti del centrodestra, da Fratelli d’Italia-An agli altri movimenti o partiti: siamo tutti alla pari e tutti impegnati a far si’ che la Calabria sia una Regione di sperimentazione politica capace di rappresentare un esempio per la ritrovata unita’ dei moderati”.