fbpx

Calabria, domani convocata assemblea regionale Anci

imagesE’ stata convocata, dal Presidente Peppino Vallone, Sindaco di Crotone, l’assemblea regionale di Anci Calabria per domani, 6 giugno ,alle ore 10, nei locali del Grand Hotel Lamezia di Lamezia Terme (Cz). L’ordine del giorno prevede un esame dell’aumento tariffe rifiuti solidi urbani; problematiche trasporti; varie ed eventuali.Un importante appuntamento attende i sindaci della Calabria domani a Lamezia Terme (Cz) per l’assemblea convocata dal sindaco di Crotone e presidente di Anci Calabria Peppino Vallone a seguito del Direttivo che si e’ tenuto nei giorni scorsi. Sul tavolo dei primi cittadini, convocato alle ore 10.00 all’Hotel Lamezia, ”si e’ abbattuto come un macigno la rimodulazione della tariffa regionale dei rifiuti solidi urbani per l’anno 2014”. ”Quella operata dalla Regione Calabria, presentata sotto il nome di rimodulazione, – continua il comunicato – e’ in realta’ un vero e proprio aumento. Un raddoppio, in pratica, delle attuali tariffe che viene a minare ancora di piu’ la tenuta economica di tanti comuni della Calabria, che penalizza i cittadini e al quale non corrisponde un servizio efficiente ed efficace. Solo per fare riferimento alla tariffa di conferimento dei rifiuti urbani indifferenziati si passa dall’attuale 91,84 euro per tonnellata a 176,29 Euro/t. Nel provvedimento del Dipartimento Politiche per l’Ambiente della Regione Calabria e’ tutto un rosario di aumenti che vanno dal 100% al 300% se si guarda ad altre categorie come RSU o trattamento della frazione organica. Questi aumenti stridono con la tariffa di smaltimento ponderata nazionale che si attesta sui cento euro. La Calabria schizza in avanti senza che a questo clamoroso aumento corrisponda una effettiva politica di gestione efficace del ciclo dei rifiuti. I sindaci della Calabria hanno deciso di non assistere passivamente a queste decisioni che passando sulla testa dei Comuni ricadono su di essi e sui cittadini in maniera devastante e domani si incontreranno a Lamezia per discutere della situazione e per adottare tutte le iniziative tese alla salvaguardia degli interessi delle comunita’ amministrate. Altro tema caldo dell’assemblea Anci sara’ quello dei trasporti. Anche in questo caso di e’ assistito a tagli lineari ed indiscriminati che stanno profondamente incidendo sul diritto alla mobilita’ dei cittadini calabresi”.