fbpx

Verona, ecco la finta ordinanza del Sindaco Tosi: “vietato frequentare calabresi”

flavio_tosiIl testo su carta intestata del comune di Verona con la firma autografata del sindaco Flavio Tosi ha determinato la gaffe di numerosi quotidiani anche importanti. In realtà l’ordinanza “vietato frequentare calabresi” che ha fatto infuriare molti sui social network è un’ironica risposta alle accuse formulate al primo cittadino scaligero dalla trasmissione Report. Il testo,  dopo le solite formule burocratiche, con una serie di “premesso che…”, “considerato che…”, “preso atto che…” e via dicendo, afferma quanto segue: “considerato che da quanto emerso nel corso della trasmissione Report, nella puntata andata in onda su Rai3 il 7 aprile 2014 condotta da Milena Gabanelli, a seguito di un’inchiesta di Sigfrido Ranucci, risulterebbe che nella città di Verona vi sia il serio pericolo di corpose infiltrazioni della criminalità organizzata e in modo particolare della ‘ndrangheta, che sarebbe fortemente radicata nel tessuto cittadino a tutti i livelli“.

Alla luce di queste premesse, il sindaco “ordina a tutti i presenti sul territorio comunale: il divieto di qualsiasi frequentazione con presone provenienti dalla regione Calabria; il divieto di effettuare viaggi o spostamenti per motivi di lavoro e/o turismo nella regione Calabria; il divieto per tutti gli uffici e amministratori locali di intrattenere rapporti di lavoro o altro con persone di origine calabrese. E via dicendo. Vietati anche i matrimoni misti le trasferte in calabria delle società sportive compresa l’Hellas. Tutti i capi famiglia di origine calabrese residenti nel territorio comunale dovranno poi far pervenire il certificato del casellario giudiziale relativo a ciascun componente del nucleo familiare“.

Tosi ha voluto così rispondere alla Gabanelli che qualche settimana fa l’ha accusato di avere rapporti con le ‘ndrine. E infatti, la finta ordinanza si conclude raccomandando ai calabresi di Verona di procurarsi una lettera di referenza “di autorità del centro-nord, oppure della trasmissione Report“. E conclude: “In caso di inottemperanza verrà disposto l’allontanamento dal territorio comunale e ne verrà data comunicazione alla signora Milena Gabanelli e al signor Sigfrido Ranucci“.