fbpx

Truffe a Vibo: indagati due ex presidenti della Provincia e l’ex sindaco

FotoGdfDue ex presidenti della Provincia di Vibo Valentia e l’ex sindaco della citta’ figurano tra gli indagati raggiunti da avviso di garanzia nell’inchiesta della Procura sulla truffa per l’indebita percezione per il conseguimento di erogazioni pubbliche per cassa integrazione guadagni in deroga e fondi per il mantenimento livelli occupazionali. Si tratta degli ex presidenti Ottavio Gaetano Bruni e Francesco De Nisi, e dell’ex sindaco Francesco Mario Sammarco. Tra gli indagati figurano anche l’ex sindaco di Serra San Bruno Raffaele Loiacono, il dirigente generale del dipartimento Lavoro della Regione Calabria Bruno Calvetta, i funzionari dell’unita’ di crisi del dipartimento Salvatore Luciano Zappulla, Antonio Michele Franco ed il funzionario della Provincia di Vibo Mario Nicolino. Questi ultimi quattro saranno interrogati dal gip per il successivo provvedimento di interdittiva. In carcere sono finiti il presidente del consiglio di amministrazione della societa’ Eurocoop Silvio Claudio Martino Pellegrino, i componenti del consiglio di amministrazione Simone Golino e Santo Romano, il dipendente Gerardino Garri’, il dirigente della Provincia di Vibo Antonio Vinci, il dirigente vicario dello stesso dipartimento Concettina Di Gesu. Ai domiciliari sono stati posti la funzionaria del dipartimento Lavoro della Regione Anna Maria Lucia Battaglia, la dirigente della Provincia Edith Macri’, e la funzionaria del dipartimento regionale Elisa Mannucci. Gli altri indagati sono l’ex dirigente regionale Michelina Ricca, l’ex funzionario regionale Antonio Vadala’, e gli addetti all’Autorita’ di Audit della Regione Fernando Torchia e Raffaele Esposito.