fbpx

Trapani, omicidio Rostagno. Difesa presunto killer: “dai pentiti menzogne o deduzioni”

++ EMENDAMENTO SEVERINO, RESPONSABILITA' TOGHE INDIRETTA ++“I collaboratori di giustizia che hanno deposto in questo processo hanno alcuni mentito e altri riferito soltanto deduzioni, non specificando mai un solo fatto concreto, un’accusa precisa nei confronti degli imputati in merito al delitto”. Lo ha detto Vito Galluffo, difensore del presunto killer Vito Mazzara, nella sua arringa nel processo per l’omicidio di Mauro Rostagno, ucciso il 26 settembre 1988. Con Mazzara, è imputato anche il boss Vincenzo Virga.