fbpx

Speziale: “addolorato per famiglia Raciti, ma io sono innocente”

speziale“Sono addolorato per la famiglia Raciti” ma “io sono innocente” e “voglio gridarlo al mondo”. Lo afferma Antonino Speziale, condannato per l’omicidio preterintenzionale dell’ispettore capo di polizia Filippo Raciti, sulla maglietta ‘Speziale libero’ indossata da un capo ultrà a Roma. La dichiarazione è stata raccolta dall’ANSA attraverso il padre del detenuto, Roberto Speziale. “Spero – aggiunge – che la verità venga accertata, non ho mai confessato un omicidio che non ho commesso”.