fbpx

Siena-Reggina 2-1, le pagelle di StrettoWeb: Bochniewicz un gigante, Dall’Oglio corona la stagione

BochniewiczSono tante le note positive in casa Reggina nella trasferta di Siena, nonostante la sconfitta: la squadra è uscita dal campo a testa alta e ha fatto sudare la vittoria agli avversari, nonostante gli amaranto siano già retrocessi da tempo.
Il migliore in assoluto è stato il giovanissimo 18enne polacco prodotto del vivaio amaranto, Bochniewicz: ha guidato la difesa da vero gigante. La Reggina non ha mai rischiato nulla in area di rigore, tutti i pericoli sono stati sventati da Bochniewicz in tandem con un ottimo Di Lorenzo. I due gol sono arrivati entrambi con straordinari tiri da fuori.
Molto bene a centrocampo anche Barillà e Dall’Oglio, che ha coronato con un gol straordinario una stagione da protagonista inatteso. Lanciato da mister Atzori nonostante i mugugni del pubblico che voleva ammirare i “big” (Strasser, Rigoni ecc. ecc.), Dall’Oglio s’è conquistato il suo spazio lavorando da operaio sul campo e meritandosi il ruolo di miglior centrocampista della Reggina con 33 presenze su 39 partite. Questo gol l’aveva sfiorato più volte, toccante la dedica al giovane Marco Salmeri.

Ecco le nostre pagelle:

Pigliacelli 6 Imparabili gli eurogol del Siena, c’è sempre quando viene chiamato in causa in altre occasioni (sempre con tiri da fuori, perchè i bianconeri non sono mai stati pericolosi dentro l’area di rigore).
Coppolaro 6 Ad appena 17 anni è all’esordio da titolare in serie B e si dimostra assolutamente all’altezza della situazione. Seconda presenza stagionale.
Di Lorenzo 6,5 Da centrale difensivo gioca molto meglio di quanto non abbia mai fatto nel resto della stagione da esterno. Ottima prestazione in mezzo alla difesa.
Bochniewicz 7 Il migliore in assoluto: un gigante in mezzo all’area di rigore, sventa (spesso anche con classe!) gli attaci del Siena.
Frascatore 6 Buona gara sulla fascia sinistra.
Maicon 5 Ennesimo flop.
Pambou 6 Partita grintosa a centrocampo, anche lui 17enne futuro amaranto.
Dall’Oglio 6,5 Corona un’ottima stagione con un gol straordinario (in quella che comunque non era certo stata la sua migliore prestazione).
Maza 5,5 Per la prima volta titolare nella gestione Gagliardi/Zanin, sembra non entrare mai in partita.
Barillà 6,5 Il migliore di oggi dalla difesa in sù: l’unico che prova a scuotere la squadra in fase offensiva.
Fischnaller 6 Ci mette tutto, ma è troppo isolato lì in avanti.

Sbaffo 5 Entra per dare qualità, ma non riesce a inventarsi nulla.
Caruso S.V. Pochi minuti in campo nel finale, a 19 anni è alla seconda presenza stagionale.
Perrone S.V. Storico esordio in serie B per l’ennesimo prodotto del vivaio amaranto, anche lui 19enne e anche lui cosentino come Caruso.

All. Gagliardi/Zanin 5 Fischnaller senza Sbaffo stavolta è troppo isolato lì davanti e non riesce mai a incidere.