fbpx
MALTEMPO,
ALLERTA METEO IN CALABRIA E SICILIA:
LA DIRETTA SU www.meteoweb.eu

Sicilia, inchiesta “spese pazze” all’Ars: oggi i capogruppo a processo alla Corte dei conti

arsSi terra’ questo pomeriggio, alle 16, alla Corte dei conti di Palermo l’udienza del ‘processo’ ai dodici Presidenti dei gruppi parlamentari dell’Assemblea regionale siciliana nell’ambito delle anomalie e delle irregolarita’ riscontrate dai giudici contabili nei rendiconti dei dodici gruppi di Palazzo dei Normanni. I giudici della sezione di controllo della Corte dei conti dovranno stabilire in che misura ci sarebbero stati sprechi nella gestione dei fondi pubblici dell’Ars. Tutti i gruppi dovranno fornire dei chiarimenti, dopo la documentazione inviata nei giorni scorsi: M5S, Megafono, Pid, Udc, Articolo 4, Mpa, Pdl, Lista Musumeci, Drs, Gruppo misto, Pd, Udc. E’ la prima volta che viene applicato all’Ars il ‘decreto Monti’ che estende la giurisdizione della Corte dei conti al Parlamento siciliano. Al Movimento cinque stelle viene contestata, in particolare, la spesa di soggiorno a Bruxelles di 338 euro fatta da un collaboratore del gruppo. Non solo, i giudici contabili contestano anche la somma spesa dal gruppo per le politiche, che ammonta a 8.783 euro. Al Pdl vengono contestate spese per il personale, ma anche l’acquisto di quotidiani per duemila euro. E ancora: necrologi, convegni, noleggi di pullman per Roma. Al Pd vengono contestate spese per 500 euro alla buvette e spese di carburante. Oggi pomeriggio i capigruppi, che dovranno presentarsi “in giacca e cravatta”, come sritto nell’invito della Corte dei conti, e senza legale, faranno le loro controdeduzioni.