fbpx

Scopelliti: “su dramma immigrazione grande responsabilità UE”

scopelliti“Sul dramma dell’immigrazione clandestina c’è grande responsabilità da parte dell’Unione Europea”. Lo ha detto Giuseppe Scopelliti, candidato alle elezioni europee nella lista Nuovo Centrodestra – Udc – Ppe questo pomeriggio nel corso della tribuna elettorale su Raidue. “L’incapacità del Frontex  – ha spiegato Scopelliti – di fornire risposte importanti, anche a causa della mancanza di strumenti appropriati e della sua collocazione in Polonia, dimostra l’attuale inadeguatezza dell’UE nell’affrontare il problema. Bene ha fatto il Ministro Alfano a proporre l’istituzione di una sede del Frontex in Italia, io da Presidente della Regione avanzai questa richiesta per la Calabria. Non può bastare il controllo dei confini, occorre anche dialogare con i Paesi a sud della nostra Nazione e attuare politiche comuni. L’Italia, da sola, non può fronteggiare questa emergenza, per cui la richiesta del Ministro Alfano di avere un supporto serio dall’Unione Europea è più che corretta”. Scopelliti ha poi definito i fondi comunitari “una grande opportunità da sfruttare al meglio autonomamente dai territori. Non è accettabile la politica dei Governi nazionali che, negli anni, li hanno rastrellati e rimodulati adducendo, come motivazione,  l’incapacità delle varie amministrazioni regionali. Ritengo necessaria, inoltre, una riforma della burocrazia che spesso frena lo sviluppo, ma anche la semplificazione delle procedure richieste dall’Europa, troppo lunghe e farraginose”. Scopelliti ha parlato di alcuni settori da valorizzare attraverso azioni da portare avanti al Parlamento Europeo: “Per il Mezzogiorno d’Italia – ha affermato – è fondamentale dare slancio e fornire ulteriori strumenti a chi opera nell’agricoltura e nella pesca, senza dimenticare che ci sono 1000 miliardi a disposizione per imprese e pubblica amministrazione, risorse attraverso le quali è possibile non solo il potenziamento dei vari comparti, ma anche la creazione di una vera e propria rete in grado di rafforzare le politiche per lo sviluppo. Per tutti questi motivi, tra l’altro, uscire dalla moneta unica sarebbe un errore, chi lo ipotizza fa solo demagogia”. In conclusione, Giuseppe Scopelliti ha parlato dei principi su cui è nato il Nuovo Centrodestra: “Il nostro partito – ha detto – si fonda sulla carta dei valori del Partito Popolare Europeo, è un soggetto politico giovane che vuole partire dal basso e portare all’attenzione dell’Unione Europea le istanze della comunità nazionale. Abbiamo un leader autorevole come Angelino Alfano – ha concluso il candidato alle elezioni europee nella lista Nuovo Centrodestra – Udc – Ppe Giuseppe Scopelliti – noi vogliamo portare più Italia in Europa”.