fbpx

Renzi commenta il trionfo: “grazie a Ncd-Udc, importante per il governo. Adesso le riforme”

RAVAGLI:  CONSIGLIO DEI MINISTRIEsprimo gratitudine alle forze politiche che hanno appoggiato il governo. Magari hanno preso meno delle aspettative ma e’ un risultato importante per il messaggio che hanno saputo dare: sono stati dalla nostra parte nel derby speranza contro paura. Gratitudine particolare a Ncd-Udc“. Lo afferma il presidente del Consiglio e segretario del Pd, Matteo Renzi, in conferenza stampa a Palazzo Chigi, commentando il risultato delle Europee.

Il premier ha poi aggiunto: “Il fatto che più del 40% degli elettori abbia espresso un voto per un partito di centrosinitra, che la speranza abbia avuto il doppio dei voti della rabbia, è un messaggio che arriva in tutta Europa e ci dice che questo è il momento dell’Italia che deve guidare semestre, che deve spendere meglio i fondi Ue, che deve guidare il percorso di cambiamento delle istituzioni europee partendo dall’assunto che dobbiamo cambiare prima noi“.

Il risultato delle Europee indurrà Matteo Renzi al voto politico in autunno? “Penso – risponde il premier – che ci siano tutte le condizioni perchè questo Parlamento faccia le riforme e scometto su questo“.

Il risultato non cambia le valutazioni sulla legge elettorale, il ballottaggio e’ centrale per garantire la vittoria, se ci fosse il proporzionale puro neanche il Pd al 40 non potrebbe governare. Sono molto fiducioso che si fara‘” ha aggiunto Renzi conferenza stampa

Questo è il momento per investire in Italia” ha detto poi il premier Renzi, ricordando le “fibrillazioni” sui mercati ma assicurando che dopo il voto delle Europee “le riforme vanno avanti“.

Forza Italia continua a essere un partito importante, un pezzo importante di questo Paese” ha detto il premier. “Sull’Italicum non mi preoccuo. Sono certo che la maggioranza di governo è nelle condizioni di esprimere la propria proposta condivisa con Fi che ha scelto di stare al tavolo“.

Confermiamo che le regole si scrivono tutti insieme. Non si cacciano esponenti importanti” dal tavolo delle riforme e “se gli uomini di buona volonta’ di 5 stelle portassero il loro contributo sarebbero ascoltati” ha detto ancora Renzi.