fbpx

Regione Calabria, Talarico: “legislatura senza un giorno di pace”

talarico francesco consiglio“In questa legislatura non c’e’ stata una giornata di pace. Spesso e volentieri abbiamo dovuto combattere con azioni mediatiche molto forti nei confronti delle politica regionale, in una fase di antipolitica dilagante”. Lo dichiara il presidente del Consiglio Regionale della Calabria, Francesco Talarico in una intervista pubblicata questa mattina dal Quotidiano della Calabria. “Adesso – prosegue Talarico – ci troviamo di fronte ad eventi che si sono verificati per la prima volta nella storia della nostra regione: le dimissioni del presidente Scopelliti e l’applicazione della legge-Severino. Dobbiamo arrivare alla conferenza dei capigruppo con un quadro chiaro perche’ ci sono opinioni discordanti. In questo mi aiuteranno i pareri dei consulenti e quello del segretario generale”. “Se la sospensione decorre dalla data della sentenza inficiando di fatto le dimissioni di Scopelliti – dichiara ancora Talarico – dovro’ convocare il Consiglio entro dieci giorni per la presa d’atto delle dimissioni e il congedo ai consiglieri. Se invece la sospensione non va ad incidere sulla scelta personale delle dimissioni, la legislatura potrebbe proseguire sino alla sua scadenza naturale”. Talarico ricorda poi le priorita’ dell’Assemblea prima della chiusura della legislatura: “L’approvazione del nuovo Statuto in seconda lettura, l’assestamento di bilancio e la nuova legge elettorale che uscira’ fuori dalle tre proposte in campo. Una volta approvati i tre punti programmatici, nella sessione autunnale si potra’ tranquillamente tornare a votare. Stiamo lavorando per evitare di lasciare allo sbando questa regione”.