fbpx

Regione Calabria, la Ragioneria ha effettuato pagamenti per circa 12 milioni di euro

imagesL’Assessore regionale al Bilancio e alla Programmazione nazionale e comunitaria Giacomo Mancini – informa una nota dell’ufficio stampa della Giunta – rende noto che la Ragioneria generale della Regione Calabria ha effettuato nel corso della settimana pagamenti per un totale di circa 12.000.000 di euro.
Su disposizione del dipartimento Lavoro e formazione vengono trasferiti 8.200.000 euro, di cui 2 milioni a valere sul Por Fse 2007/2013 e 6.200.000 euro per i Lavoratori Socialmente utili e di Pubblica utilità. La somma corrisponde alla II tranche in anticipazione per due mensilità dell’anno 2014 a favore degli enti utilizzatori di Lsu e Lpu. Nel dettaglio, 5.649.280 euro vengono pagati ai Comuni; 31.316 alle Province; 730 alle Asp; 355.235 alle Comunità Montane; 106.176 euro alle Società cooperative; 23.125 agli enti parco nazionali; 1.850 euro ai Consorzi e 20.538 euro all’Arpacal. Un pagamento di 25.000 euro a valere sul Por Fep 2007/2013 viene effettuato per il dipartimento Agricoltura mentre per il dipartimento Lavori Pubblici vengono liquidati circa 2.000.000 euro del Por Fesr 2007/2013 e per le Attività produttive viene trasferito l’importo di 1.100.000 euro a valere sul Por Fesr. La Ragioneria ha infine effettuato per il dipartimento Bilancio un pagamento di 700.000 euro destinati ai Comuni per rimborsi relativi ai mutui. Questa la distribuzione: 56.000 euro al Comune di Acri; 6.600 a Agnana Calabra; 10.000 euro ad Aieta; 8.100 euro ad Altilia; 5.000 ad Ardore; 5.000 euro ad Argusto; 53.000 euro a Bisignano; 5.000 al Comune di Cicala; 20.000 a Dinami; 6.600 euro a Falconara Albanese; 13.500 a Laino Castello; 10.000 euro a Maierà; 1.700 euro a Marano Marchesato; 6750 a Marano Marchesato; 5.000 euro al Comune di Melicuccà; 10.000 euro al Comune di Nocara; 20.000 al Comune di Pallagorio; 12.000 euro a Paludi; 30.000 euro a Paterno Calabro; 40.000 euro a Pietrafitta; 13.500 a Ricadi; 12.000 euro a Rombiolo; 10.000 euro a San Pietro in Maida; 13.500 euro a Santa Caterina dello Jonio; 11.750 euro a Santa Domenica Talao; 6.600 euro a Scido; 10.000 euro a Terranova Sappo Minulio; 20.000 a Tortora; 13.500 a Zambrone; 234.731 euro al Comune di Vibo Valentia. “Una gestione delle risorse trasparente – ha detto l’assessore Mancini – è una garanzia in più per i calabresi, che possono così verificare come questa Amministrazione Regionale sia costantemente impegnata a sostenere le famiglie, le imprese e gli enti locali”.