Reggio, salto “vincente” del liceo Da Vinci grazie a Twitteratura

imagesIl virtuale che diventa reale: la partecipazione dei ragazzi del Liceo Scientifico “L. Da Vinci” di Reggio Calabria al Salone del Libro di Torino è stata l’occasione per incontrare, dopo mesi di interazioni su Twitter, le persone che hanno animato gli account dei personaggi dei Promessi Sposi di Alessandro Manzoni. La scuola è stata infatti uno dei venti istituti italiani (l’unico in Calabria) ad aderire al progetto #twsposi, promosso da Fondazione Cesare Pavese e www.twletteratura.it per stimolare i giovani a un uso consapevole del web e delle reti sociali. Da novembre a maggio gli studenti delle seconde classi (sezioni C, F, N, P, R) hanno commentato, parafrasato le vicende di Renzo e Lucia in 140 caratteri, guidando la riscrittura nazionale dei capitoli 7, 33 e 34, affiancando alla didattica tradizionale un metodo innovativo, non risparmiando critiche, approfondimenti, confronti a tutto campo su contenuti e stile del romanzo manzoniano, diventato talvolta il pretesto per discutere di attualità e scelte morali. Sabato 10 all’arena Bookstock, accompagnati dai prof. Mila Lucisano, Antonio Montalto, Mafalda Pollidori, Maria Luisa Plutino, i ragazzi hanno quindi avuto la possibilità di incontrare finalmente i coetanei delle altre scuole nonché di aver “svelata” l’identità dei personaggi in una grande festa che li ha visti protagonisti. Il liceo è stato infatti primo in Italia sia per il numero di classi coinvolte (ben cinque) e quindi per il numero di tweet prodotti (1129), sia per la qualità del lavoro svolto: basti pensare che la riscrittura “geolocalizzata” dell’ “Addio ai Monti” di Lucia in versione “Stretto di Messina” (in collaborazione con un istituto di Gioiosa Marea) ha “contagiato” l’intera penisola, diventando uno spunto per riflettere sui temi dell’emigrazione e dell’appartenenza, oggi come ieri. Particolarmente soddisfatta la dirigente Giuseppina Princi, che sottolinea: «il progetto ha dimostrato come sia possibile responsabilizzare gli studenti ad un uso critico dei nuovi mezzi di comunicazione, che possono e devono essere uno strumento per avvicinare alla letteratura con passione ed impegno». I ragazzi hanno quindi riportato la loro esperienza presso lo stand della regione Calabria, per una possibile sinergia che grazie al Sistema bibliotecario Vibonese li vedrà capofila in un progetto di riscrittura a partire da Corrado Alvaro. Intanto, è tutto pronto per il contest sulla migliore raccolta di tweet (Tweetbook): tre per classe, verranno votati online dalla comunità di Twitteratura dal 20 al 31 maggio, con la cerimonia di premiazione in un grande evento sullo Stretto il 6 giugno. Tema del contest: #Twsposi/meta, il percorso sulle metamorfosi e sul metaromanzo a cura di Josephine Condemi. Per i ragazzi del liceo, un Salone del Libro vincente.