Reggio, processo caso Scutellà: confermata sentenza di primo grado. Una nuova condanna e due assolti

Console Avv. Renato Vitetta 2014Dopo un’intera giornata di discussioni da parte dei difensori, ed una corposa camera di consiglio, la Corte d’Appello di Reggio Calabria, presieduta dalla Dott.ssa Adriana Costabile, ha emesso la sentenza che conferma in pieno le sentenze di condanna per tutti i medici degli Ospedali di Polistena e Reggio rimasti coinvolti nella vicenda della morte del piccolo Flavio Scutellà, anche per quello che in primo grado era stato assolto dalle accuse, il Dott. Saverio Cipri, adesso invece condannato ad 1 anno e 6 mesi di reclusione. Tutti gli imputati condannati  dovranno anche rifondere le spese legali del doppio grado di giudizio, per tutte le parti civili costituite nel processo. Uniche due assoluzioni invece confermate anche in sede di gravame, sono quelle relative ai due operatori del 118, Triolo Giovanni, difeso dall’Avv. Renato Vitetta, e Alampi Carmelo, difeso dall’Avv. Marco Panella.

La lettura della sentenza è stata accolta con molta compostezza da tutti i presenti, nonostante il notevole clamore mediatico che la vicenda aveva suscitato nell’opinione pubblica.

[In allegato all’articolo la foto dell’Avv. Renato Vitetta, difensore di Triolo Giovanni (assolto)].