fbpx

Reggio, Imbalzano sulla vicenda Atam: “E’ necessario salvaguardare ogni posto di lavoro”

pasquale imbalzanoLe notizie che di giorno in giorno si susseguono, in maniera vorticosa, riguardo al paventato rischio fallimento dell’azienda municipale di trasporto pubblico  impone a tutti gli attori istituzionali presenti sul territorio di agire tempestivamente e contribuire, ognuno per la propria parte di responsabilità, a mantenere in vita una storica realtà aziendale di ben 330 lavoratori”.

E’ quanto afferma Pasquale Imbalzano già consigliere comunale e presidente della Commissione Decentramento Amministrativo.

“Risulta evidente come a parte le note difficoltà di tutte le aziende pubbliche e private del settore per lo spropositato aumento dei costi di esercizio per chilometri percorsi, anche gli effetti della prolungata crisi economica di questi ultimi anni si siano abbattuti su una delle realtà aziendali più importanti della città di Reggio, per via di quella criticabile, ma  costante opera, fin troppe volte ritenuta ineludibile, di taglio indiscriminato dei fondi  rivolti al finanziamento  del trasporto pubblico locale da parte dei vari Governi che si sono succeduti in questi anni”, aggiunge Pasquale Imbalzano.

“Va bandita pertanto ogni sterile e solo propagandistica forma di contrapposizione tra le forze politiche in campo, da questa drammatica situazione, che ad oggi lascia intravedere la prospettiva del fallimento dell’azienda da scongiurare ad ogni costo, con il rischio concreto del prefigurarsi di una imperdonabile mancanza del servizio di trasporto pubblico locale -peraltro non facilmente sostituibile- e soprattutto della idea comunque da escludere, di perdere anche un solo posto di lavoro. Da questa critica condizione  se ne esce solo se Regione, Provincia e Comune, generino una azione politica condivisa, coordinata e sinergica  dalla quale l’ATAM possa ottenere gli strumenti finanziari, per permetterle di  operare senza le mille difficoltà fin qui registrate grazie all’encomiabile spirito di sacrificio dei suoi dipendenti”, continua Imbalzano.

“Infine, è giunto il momento che la Terna Commissariale si assuma la responsabilità di mettere in atto tutte quelle iniziative politiche e gestionali giustificate dal ruolo che le competono anche per la totale partecipazione dell’ATAM da parte del Comune di Reggio, facendosi parte attiva e contribuendo alla ricapitalizzazione dell’azienda, su cui continueremo a vigilare senza alcuna  esitazione”, conclude Pasquale Imbalzano.