fbpx

Reggio, FAI: la cerimonia di consegna degli attestati agli Apprendisti Ciceroni

/

foto 3 (5)Si è tenuta  il 20 maggio alle ore 16,30 presso la Sala Conferenze del Palazzo della Provincia di Reggio Calabria la cerimonia di consegna degli attestati ai 147 allievi che hanno svolto le attività di “Apprendisti Ciceroni” presso i siti di Reggio e Bova Marina nelle XXII “Giornate FAI di Primavera” 2014; presso il Museo Nazionale di Reggio Calabria per le visite delle scuole ai Bronzi di Riace nel periodo Marzo – Maggio 2014; presso il Museo Diocesano di Reggio Calabria per le visite delle scuole alla mostra di Mattia Preti nel periodo Marzo – Maggio 2014.

Alla cerimonia di consegna, presieduta dal Capo Delegazione del FAI Rocco Gangemi, sono intervenuti  l’Assessore Provinciale alla Cultura ed alla Legalità Eduardo Lamberti Castronuovo, la Soprintendente Archeologica della Calabria Simonetta Bonomi, la Dirigente Provinciale dell’Ufficio Scolastico di Reggio Calabria Mirella Nappa.

Presenti, inoltre,  gli studenti, i docenti e i dirigenti delle scuole che hanno aderito al progetto, e precisamente: Liceo  Classico “T. Campanella” di Reggio C., Liceo Scientifico “L. Da Vinci” di Reggio C., Istituto Superiore “Euclide” di Bova M., Istituto Superiore “Familiari” di Melito P.S., Liceo Magistrale “T. Gulli” di Reggio C., Istituto Tecnico Economico “R. Piria” di Reggio C., Liceo Artistico “Preti – Frangipane” di Reggio C., Istituto Superiore “A. Righi” di Reggio C., Liceo Scientifico “A. Volta” di Reggio C.

I dati

La XXII edizione delle  “Giornate FAI di Primavera” 2014 21,22,23 marzo 2014 ha visto coinvolti il Liceo Classico Campanella, il Liceo Scientifico Vinci, il Liceo Magistrale Gulli, il Tecnico Economico Piria il Liceo Artistico Preti – Frangipane, l’Istituto Superiore Righi, i cui studenti  hanno curato l’apertura del Parco archeologico del Trabocchetto – Mura Ellenistiche a Reggio; il Liceo Volta ha realizzato un filmato, proiettato al Museo Nazionale, sulla vita di Giulia unica figlia dell’Imperatore Ottaviano Augusto (per la ricorrenza dei 2000 anni dalla morte) e sul suo rapporto con la città di Reggio, dove è vissuta cinque anni in residenza forzata. Ben sessanta sono stati gli Apprendisti Ciceroni impegnati in tali attività.

L’Istituto Superiore Euclide di Bova Marina e l’Istituto Superiore Familiari di Melito Porto Salvo, hanno invece curato l’apertura del Parco Archeologico Archeoderi di Bova M., Scavi e Antiquarium e l’apertura del Centro di documentazione per il Patrimonio Culturale e l’Ebraismo nell’area Grecanica, la Cappella privata dei Baroni Nesci di Sant’Agata ed il Baglio Antico. Anche qui sono stati impegnati sessanta  Apprendisti Ciceroni per un totale di 120 per le attività svolte tra il capoluogo e la Provincia.

Il dato sull’affluenza dei visitatori per le Giornate Fai di Primavera è indicativo dell’interesse riscontrato ed anche del lavoro egregio svolto dagli studenti, che hanno accolto ben 1626 visitatori registrati nelle giornate del   del 21,22,23.

Al Museo nazionale della Magna Graecia sono stati impegnati 24 Apprendisti Ciceroni dal 1° marzo al 31 maggio 2014,  per curare le visite ai Bronzi da parte delle scolaresche di tutta Italia, nell’ambito della Convenzione di Alternanza Scuola – Lavoro firmata fra il FAI delegazione di Reggio  Calabria,  il MIBAC Soprintendenza Archeologica della Calabria, il MIUR Ufficio Scolastico Provinciale di Reggio Calabria, Assessorato Regionale alla Cultura ed le cinque scuole reggine interessate: Liceo Classico Campanella, Liceo Scientifico Volta, Liceo Magistrale Gulli, Istituto tecnico Economico Piria, Istituto Superiore Righi.

Nei mesi di marzo ed aprile gli accessi al Museo sono stati 37.017 di questi 9.341 paganti e 27.676 gratuiti costituiti prevalentemente da scuole.

Infine, da segnalare, che per il progetto un Ponte fra Culture del FAI sia nei siti delle GFP che al Museo Nazionale le visite sono state curate per le scolaresche straniere anche in inglese, tedesco, francese e spagnolo.

Non finiscono qui gli impegni degli Apprendisti Ciceroni del Fai, che sono stati impegnati anche al Museo Diocesano di Reggio per la visita delle scuole alla mostra “San Luca dipinge la Madonna con il Bambino” di Mattia Preti. Tre gli Apprendisti Ciceroni del Liceo Artistico “Preti – Frangipane” impegnati dal 26 marzo al 15 maggio 2014 scorso presso il Museo Diocesano.

Anche qui sono state curate le visite in lingua inglese per gli studenti stranieri.