Reggio, domani la Carovana dei Diritti lancia l’iniziativa “Pompieropoli”: giornata all’insegna del gioco per i bambini

imagesQuante volte i bambini hanno detto: “da grande voglio fare il pompiere!”
Ecco, ora è arrivata la loro occasione: essere pompiere anche solo per un giorno e vedere da vicino i “veri pompieri”.
Giorno 31 Maggio presso l’Arena Franco di Reggio Calabria, dalle 9 del mattino fino al tardo pomeriggio, si svolgerà una speciale giornata dimostrativa per i bambini della città, denominata “Pompieropoli”.
L’evento, già proposto negli anni passati vedrà il suo ampliarsi grazie anche all’intervento di molte scuole ed associazioni.
In occasione della Settimana dei Giovani infatti, che si terrà in tutto il territorio nazionale nel periodo dal 24 al 31 maggio 2014, l’UNICEF è impegnata a promuovere , sostenere e divulgare unitamente alle Scuole del territorio, che in questo periodo concludono i percorsi di cittadinanza & costituzione, il grande valore dei principi contenuti nella Convezione Universale dei Diritti dell’Infanzia e dell’Adolescenza, per una sempre maggiore affermazione soprattutto nella nostra città della cultura della cittadinanza e della legalità.
Il Comitato provinciale Unicef di Reggio Calabria insieme al movimento giovanile Younicef della provincia, in collaborazione con Il comando dei Vigili del Fuoco di Reggio Calabria e dell’Associazione Nazionale VVF nell’ambito della Campagna “100 %Vacciniamoli tutti”, ha organizzato pertanto una giornata di giochi, animazione e tanto altro ancora che permetterà a tanti bambini di realizzare il grande desiderio di svolgere anche le attività tipiche dei Vigili del Fuoco.
L’area adibita alle attività si snoderà attraverso un percorso-gioco al quale i bambini potranno partecipare attivamente ottenendo il diploma che il Comando dei Vigili ha predisposto per quanti di loro si cimenteranno.
All’evento parteciperanno anche un gruppo di Medici e sanitari dell’Associazione “ la Feluca”, la quale insegnerà ai bambini le manovre di primo soccorso.
Questa iniziativa, se attuata e diffusa, può essere davvero un segnale importante a difesa dei diritti anche dei “nostri” bambini e adolescenti.
L’ Unicef, sarà presente coi suoi volontari Younicef nei propri gazebi, pronti a dare tutte le informazioni relative alla Campagna di raccolta fondi a favore delle vaccinazioni.
Purtroppo ogni venti secondi un bambino muore, per cause prevenibili.
L’unicef vuole abbattere questi numeri aberranti portando a conclusione una missione volta a garantire l’immunizzazione dei bambini nel primo anno di vita.
Si spera pertanto che in occasione di tale giornata, al di là del momento ludico, si riesca a sensibilizzare la cittadinanza circa la grave situazione che versa in troppi paesi del mondo.